Coniglio all'Ischitana

Coniglio all'Ischitana
Secondi
75 minuti

Igredienti

per 4 persone

Presentazione

Il coniglio all’ischitana è una ricetta culto della tradizione culinaria di Ischia, la splendida isola affacciata sul golfo di Napoli. Nella preparazione originale si utilizza il coniglio da fossa, allevato dentro profonde buche scavate nella terra, dalle quali si diramano cunicoli scavati dal coniglio stesso, che si ritrova così a vivere in un ambiente molto vicino a quello naturale, in grado di donare alla sua carne un gusto ricco e genuino.

Il coniglio all’ischitana viene cotto, di solito, all’interno di un apposito tegame di coccio, insieme all’aglio, a un mix di erbe aromatiche tipiche dell’isola e a pomodorini locali.

Preparazione

Come preparare il coniglio all'ischitana

Lavate e asciugate bene il coniglio tagliato a pezzi.

In una casseruola versate abbondante olio di oliva (o di arachidi).

Immergete nell’olio bollente i pezzi di coniglio e fateli rosolare da una parte e dall’altra, girandoli con utensili di legno per non bucare la carne.

Quando saranno ben dorati, togliete i pezzi di coniglio dalla casseruola e adagiateli su un piatto.

In una seconda casseruola (idealmente in terracotta o rame) fate scaldare circa mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva insieme all’aglio intero e al peperoncino fresco.

Quando l’aglio sarà ben dorato, toglietelo dalla casseruola e mettete a cuocere i pezzi di coniglio.

Sfumate con il vino.

Lavate i pomodori, asciugateli e tagliateli a spicchi per il lungo.

Dopo 20 minuti di cottura, unite il pomodoro al coniglio e una volta che gli spicchi di pomodoro si sono ammorbiditi schiacciateli un po’ con i rebbi della forchetta.

Regolate di sale e pepe.

Tritate timo, maggiorana e basilico, aggiungetele nella casseruola e continuate la cottura per un’altra mezz’ora.

Se il coniglio risulta troppo asciutto, potete allungare il sugo con un po’ di acqua.

Quando il coniglio è cotto, impiattate e servite caldo.

 

Lista della spesa